FLorence I Care

“…più la città è bella e più la gente è bella come se l’aria vi fosse più buona.”

Elio Vittorini, Le città del mondo

Il bello di cui parla Vittorini nasce dall’incontro tra l’urbs e la civitas, ed è questo incontro che l’Amministrazione vuole favorire: il Comune di Firenze offre a coloro che vorranno diventare suoi partners l’opportunità di partecipare in prima persona al finanziamento di iniziative volte alla conservazione, al miglioramento ed al potenziamento di uno dei più ricchi patrimoni d’arte e di storia dell’umanità. Le forme con cui è possibile mettere in atto la collaborazione sono essenzialmente la sponsorizzazione (D.M. 19/12/2012 - Approvazione delle norme tecniche e linee guida in materia di sponsorizzazioni di beni culturali e di fattispecie analoghe o collegate) e l’erogazione liberale/donazione.


Affresco nel ristorante storico sito nell'ex chiesa di S.Pier Maggiore - Fresco in the historic restaurant located in the former church of S.Pier Maggiore

Frammenti affrescati Chiostro Grande S.M.Novella

Basilica di San Salvatore al Monte

Monumento a Manfredo Fanti

Monumento a Ubaldino Peruzzi

Monumento a Nicola Demidoff

Porta San Gallo / San Gallo Gate

Museo di S. Maria Novella – Chiostrino dei Morti

Museo Stibbert - Scuderie

Museo di S.Maria Novella Chiostro Verde/Green Cloister

Museo di S.Maria Novella - Chiostro dei Morti/Cloister of the Dead

Palazzo Strozzi

Torrino Santa Rosa

Palazzo Vecchio Sala Rossa

Palazzo Vecchio - Cortile di Michelozzo

Palazzo Vecchio Cortile di Michelozzo

Palazzo Vecchio - Ambienti museali

Palazzo Vecchio Sala delle Carte Geografiche/The Hall of Geographical Maps or Wardrobe

Palazzo Vecchio Sala d'Arme allestimento museografico/Arms Room, museum layout

Ponte S. Trinita

Florence I Care - Prendersi cura di Firenze

La Costituzione Italiana, recita all’art 9: “la Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica, tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione”.

Firenze costituisce un riferimento irrinunciabile per il Paese e per le popolazioni di tutto il mondo, la viva testimonianza di una vicenda civile e culturale che dura tuttora, la sua storia l’ha resa depositaria di uno dei maggiori patrimoni d’arte e di cultura del mondo occidentale.
La tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale concorrono a preservare la memoria della comunità nazionale e del suo territorio e a promuovere lo sviluppo della cultura. I compiti di salvaguardia e tutela di questo inestimabile valore non possono restare di esclusiva competenza delle istituzioni: consapevole che la collaborazione con le imprese e con i privati  rappresenta uno strumento fondamentale per il potenziamento delle caratteristiche di eccellenza della Città, l’Amministrazione Comunale Fiorentina si fa promotrice di ‘FLORENCE, I CARE’, un progetto per la conservazione e valorizzazione non solo del patrimonio artistico ma anche di alcuni importanti immobili comunali a carattere sociale e scolastico.
I CARE era il motto che Don Lorenzo Milani aveva scritto sulla lavagna della scuola di Barbiana, per sottolineare la polemica contro il qualunquismo e il disinteresse per la cosa pubblica, ben rappresentati dall’espressione inglese “I don’t care”. Nell’accezione milaniana I CARE ‘Me ne prendo cura, me ne faccio carico’, assume una connotazione sociale che va ben al di là della pura e semplice ‘cura dei monumenti’ in quanto introduce un elemento di responsabilità e di cittadinanza attiva.

Art Bonus

ART-BONUS: nuovo credito d’imposta per favorire le erogazioni liberali a sostegno della cultura


Il Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83, cd. “Cultura”, convertito con modificazioni nella legge 29 luglio 2014, n. 106, nell’ambito delle disposizioni urgenti per la tutela del patrimonio culturale, lo sviluppo della cultura e il rilancio del turismo, ha introdotto un nuovo credito di imposta per favorire le erogazioni liberali a sostegno della cultura, denominato dagli operatori “Art-Bonus”. L’agevolazione è finalizzata a favorire e potenziare tramite l’utilizzo della leva fiscale il mecenatismo e le liberalità a sostegno del fondamentale compito della Repubblica di tutela e valorizzazione del patrimonio culturale, introducendo meccanismi più semplici ed efficaci di agevolazione delle erogazioni liberali.
L’articolo 1 del Decreto Legge introduce un regime fiscale agevolato di natura temporanea, sotto forma di credito di imposta, riconosciuto alle persone fisiche e giuridiche che effettuano erogazioni liberali in denaro per interventi a favore della cultura e dello spettacolo
•    nella misura del 65% delle erogazioni liberali effettuate nel 2014 e nel 2015;
•    nella misura del 50% delle erogazioni effettuate nel 2016.
Le predette erogazioni liberali, per poter fruire del credito d’imposta, devono essere effettuate esclusivamente in denaro e perseguire i seguenti scopi:
•    interventi di manutenzione, protezione e restauro di beni culturali pubblici, anche se le erogazioni siano destinate ai soggetti concessionari o affidatari dei beni oggetto di tali interventi;
•    sostegno degli istituti e dei luoghi della cultura di appartenenza pubblica (come espressamente precisato negli atti parlamentari, musei, biblioteche, archivi, aree e parchi archeologici, complessi monumentali, come definiti dall’articolo 101 del Codice dei beni culturali e del paesaggio di cui al D.Lgs. del 22 gennaio 2004, n. 42);
•    realizzazione di nuove strutture, restauro e potenziamento di quelle esistenti, delle fondazioni lirico-sinfoniche o di enti o istituzioni pubbliche che, senza scopo di lucro, svolgono esclusivamente attività nello spettacolo.

Donazioni

La donazione è il contratto con il quale, per spirito di liberalità, una parte arricchisce l’altra, disponendo a favore di questa di un suo diritto o assumendo verso la stessa un’obbligazione.
Gli elementi essenziali della donazione sono due:
 lo spirito di liberalità;
 l’arricchimento del donatario.
 

Doratura della sfera con Croce della Basilica di Santo Spirito

Un intervento nato nell’ambito dei lavori di restauro per i danni causati dal fortissimo temporale del 19 settembre 2014, che ha reso necessaria la sostituzione delle vetrate sui finestroni delle cappelle laterali e della navata centrale e il restauro della lanterna sulla cupola.  Nel corso dei lavori, il titolare dell’azienda Giusto Manetti Battiloro ha proposto di realizzare a proprie spese la doratura della sfera con Croce presente sulla sommità della lanterna. L’intervento, concordato e autorizzato dalla Soprintendenza, è stato eseguito dal restauratore Simone Beneforti.

Tabernacolo Piazza Piattellina

All'angolo con Piazza del Carmine si trova un grande tabernacolo, opera trecentesca attribuita al maestro di San Martino a Mensola. Raffigura una Madonna con bambino, due santi e due committenti. Il COMITATO PER IL DECORO E IL RESTAURO DEI TABERNACOLI si è reso disponibile ad effettuarne  il restauro a propria cura e spese, sostenuto per le spese anche dal finanziamento di friends of Florence.

Cappella del Giambologna nella Basilica della SS.Annunziata

L'Associazione Amici della SS.Annunziata ha finanziato e fatto realizzare i lavori di restauro dell'apparato decorativo della parete di fondo della Cappella del Giambologna e del dipinto su tela di Domenico Crespi "La Resurrezione" nella tribuna della Basilica della SS.Annunziata.

Tabernacolo delle Fonticine

Uno dei più bei tabernacoli di Firenze, dotato anche di una vasca con fontana, si trova in via Nazionale, sull'asse di via dell'Ariento, a pochi passi dal Mercato di San Lorenzo.

Realizzato da Girolamo e forse Giovanni della Robbia nel 1522, fu così chiamato per la presenza delle sette teste di cherubino che versano, attraverso delle cannelline sulle bocche, altrettanti flutti d'acqua nella vasca marmorea.

Su progetto del Servizio Belle Arti e Fabbrica di Palazzo Vecchio sarà realizzato il restauro del Tabernacolo delle Fonticine, a cura e spese dell'Istituto Lorenzo de Medici.

Sala del Consiglio in Palazzo Vecchio

Sauter Italia S.p.A. ha fornito a titolo gratuito tutte le macchine e le apparecchiature necessarie per dar luogo al progetto denominato " Riqualificazione generale con adeguamento microclimatico per allestimento arazzi medicei e Sala del Consiglio".

Sponsorizzazioni

La sponsorizzazione, (il cui valore è soggetto a fatturazione con applicazione dell’I.V.A. di legge)  prevede quale corrispettivo al finanziamento dell’intervento la possibilità di pubblicizzare la propria immagine attraverso le delimitazioni di cantiere durante l’intervento,  e/o la veicolazione del proprio apporto mediante altri canali.

Il progetto si rivolge dunque alle forze vive dell’economia, alle imprese, alle associazioni, agli enti pubblici e privati che, oltre ad essere interessati a promuovere i propri prodotti, desiderino mettere in risalto anche la loro vocazione sociale, ottenendo così un ritorno d’immagine ben superiore a quello ottenibile con la mera pubblicità.
Vogliamo a Firenze una Nuova Cultura di Città, un diverso modo di guardare al futuro, un’occasione per promuovere un modello di società caratterizzato dalla presenza diffusa di cittadini attivi,  solidali e responsabili, alleati dell’Amministrazione nel prendersi cura dei beni comuni.

Riferimenti normativi:
-    art. 43 legge 27.12.1997 n. 449
-    art.120 del Codice dei beni culturali.
-    art.19 D.Lgs. n.50/2016
-    P.G.I.P. in vigore
-    D.M. 19-12-2012 

Affreschi

Affresco nel ristorante storico sito nell'ex chiesa di S.Pier Maggiore - Fresco in the historic restaurant located in the former church of S.Pier Maggiore

detachment and musealization

Frammenti affrescati Chiostro Grande S.M.Novella

Conservazione, restauro e ricollocazione dei frammenti affrescati/Conservation, restoration and replacement of fresco fragments

Chiese e Conventi

Basilica di San Salvatore al Monte

opere di restauro degli intonaci parietali interni/Restoration and maintenance of interior plastered walls

OPERE DI RESTAURO MANUTENTIVO SU CHIESE E CONVENTI DI COMPETENZA COMUNALE - WORKS OF RESTORATION OF MAINTENANCE ON CHURCHES AND CONVENTS OF MUNICIPAL COMPETENCE

L’Amministrazione Comunale intende organizzare un intervento nel rispetto del Codice dei Beni Culturali, per eseguire alcune opere di restauro su Chiese e Conventi di competenza o proprietà comunale, finalizzate a mantenere lo stato di conservazione delle strutture di competenza nelle diverse tipologie, attraverso interventi tempestivi di manutenzione, onde scongiurare situazioni di degrado, garantire la sicurezza degli utenti, dei cittadini e dei visitatori, migliorando lo standard qualitativo di fruibilità degli ambienti, e ripristinando manufatti deteriorati e/o rovinati.

The Municipal Administration intends to organize an intervention in compliance with the Code of Cultural Heritage, to carry out some restoration works on churches and convents of municipal competence or property, aimed at maintaining the conservation status of the structures of competence in the various types through prompt maintenance interventions, in order to prevent situations of degradation, ensure the safety of users, citizens and visitors, improving the quality standard of usability of the locations, and restoring damaged and / or deteriorated artifacts.

 

 

Valore del’intervento:€ 100.000 / Value of the intervention: € 100.000

Value of the intervention: € 100.000

 

 

Durata dei lavori:     365 gg  / Duration of works: 365 days

Duration of works: 365 days

 

 

Tipologia Intervento: gli interventi previsti riguarderanno

          allestimento di cantieri attrezzati con sistemi in grado di permettere l’idoneo svolgimento di tutte le operazioni previste, comprensivi di eventuali teli artistici;

          fase conoscitiva dell’opera mediante rilievi metrici diretti e/o indiretti, analisi diagnostiche e saggi localizzati non distruttivi, base delle successive operazioni da compiere;

          saggiature ravvicinate di facciate prospicienti la pubblica via, ripristino d’intonaci ammalorati, rimozione di superfetazioni, rimozione di vecchi impianti obsoleti e non funzionanti;

          controllo di coperture, ripristino di eventuali travetti o componenti del manto danneggiati, revisione del funzionamento ed eventuale ripristino di calate pluviali, canali di gronda, converse, tubi di deflusso di raccolta di acque meteoriche provenienti da falde poste a livello superiore;

          Per quanto riguarda i contesti decorativi le opere potranno riguardare sia interventi d’urgenza, a protezione di situazioni gravi evidenziatesi all’improvviso, con velinatura di carta giapponese su distacchi o lesioni parecchio preoccupanti, che interventi più omogenei, o di completamento, a servizio di parti decorative superficiali più definite nel loro insieme, in modo da rimuovere vecchi restauri ormai non più desiderati o necessari, ripristinare la vista d’insieme di apparati soggetti a restauri successivi e/o di restauri di mano diversa, interventi di recupero di affreschi o pitture parietali finora coperte da scialbi o intonachini che ne hanno mantenuto le loro qualità sino ad oggi.

 

Type of intervention: the planned interventions will concern:

- setting of construction sites equipped with systems capable of allowing the appropriate execution of all the planned operations, including any artistic scaffolding tarps;

- exploratory phase of the work through direct and / or indirect metric surveys, diagnostic analysis and localized non-destructive tests, the basis of the subsequent operations to be executed;

- close assaying of façades facing the public street, restoration of deteriorated plaster, removal of superfluous superficies, removal of old, obsolete and non-functioning plants;

- control of roofing, restoration of any damaged rafters or components of the mantle, overhaul of the operation and possible restoration of downpipes, eaves channels, converging pipes, drainage pipes for collecting rainwater coming from layers placed at a higher level;

- As far as concerns the decorative contexts, the works may involve both urgent interventions, to protect serious situations suddenly appeared through the use of Japanese paper on worrying detachments or lesions, and more homogeneous interventions, or of completion, on more defined superficial decorative parts in their entirety, so as to remove old restorations no longer desired or necessary, restore the overall view of apparatuses subject to subsequent restorations and / or restorations by different hands, restoration of frescoes or wall paintings hitherto covered by mortar or plaster that have maintained their quality until today.

 

 

Attrattività: I lavori in parola consistono in lavori di restauro e manutenzione sui contesti murari e decorativi delle principali Chiese e Conventi cittadini, in particolar modo per quanto riguarda le basiliche di Santo Spirito e il Museo Fondazione Romano, della Santissima Annunziata e San Salvatore al Monte, la basilica di Santa Maria del Carmine, il Museo Cappella Brancacci all’interno di Santa Maria del Carmine, il Museo di Santa Maria Novella, le chiese di San Giuseppino in via Santa Caterina d’Alessandria, di Santa Maria al Pellegrino in via Bolognese, di San Giovannino degli Scolopi in via Martelli, la sede dell’Osservatorio Ximeniano, la chiesa del Sacro Cuore al Romito in piazza Baldinucci, la chiesa di San Firenze nel complesso dell’ex-Tribunale, la Scuola del Cuoio e l’oratorio di San Romano a Settignano. Si tratta di fabbricati che si trovano nelle principali vie e piazze cittadine, con intenso traffico pedonale e veicolare.

 


Attractiveness: The works in question consist of restoration and maintenance work on the wall and decorative contexts of the main Churches and Convents of the city, especially as regards the basilicas of Santo Spirito and the Romano Foundation Museum, of Santissima Annunziata and San Salvatore al Monte, the basilica of Santa Maria del Carmine, the Cappella Brancacci Museum inside Santa Maria del Carmine, the Santa Maria Novella Museum, San Giuseppino Church in via Santa Caterina d’Alessandria, Santa Maria al Pellegrino Church in via Bolognese, San Giovannino degli Scolopi Church in via Martelli, the seat of  the Ximenian Observatory, the Sacro Cuore al Romito Church in piazza Baldinucci, San Firenze Church inside the complex of the former Court Hall, the Scuola del Cuoio, and the San Romano oratory in Settignano. These are buildings that are located in the main streets and squares of the city, with intense pedestrian and vehicular traffic.

 

Notizie storico-artistiche: Firenze è una delle città nel mondo a maggiore densità di risorse culturali e monumenti che testimoniano la sua incredibile evoluzione storico artistica. Circa una decina delle maggiori chiese fiorentine sono di competenza o proprietà del Comune, edificate e decorate a partire dal tardo medioevo sino alla metà degli anni cinquanta del novecento, ed ubicate per la maggior parte fra il quadrilatero romano (centro storico) e l’Oltrarno, vi si trovano all’interno le opere dei maggiori artisti di quelle epoche: Masaccio e Masolino, Filippino Lippi, l’Orcagna, Baccio Bandinelli, Vasari, Michelangelo, il Ghirlandaio, Bronzino, Alessandro Allori e quanti altri.

Artistic-historical notes:Florence is one of the richest cities in the world with cultural resources and monuments which show its incredible historical and artistic evolution. About a dozen of the major Florentine churches are under the responsibility or property of the Municipality. They were built and decorated from the late Middle Ages until the mid-fifties of the twentieth century, and are located for the most part between the Roman quadrilateral (historic center) and the Oltrarno. Inside them there are the works of the greatest artists of those times: Masaccio and Masolino, Filippino Lippi, Orcagna, Baccio Bandinelli, Vasari, Michelangelo, Ghirlandaio, Bronzino, Alessandro Allori and many others.

 

Basilica di Santo Spirito

Restauro dell’Organo settecentesco/Restoration of the eighteenth century Organ

Cippi e Targhe

Targhe dantesche / Dante's plaques

Pulitura e restauro / cleaning and restoration

Fontane e Statue

Monumento a Bettino Ricasoli in Piazza Indipendenza

Restauro del monumento a Bettino Ricasoli

Monumento a Daniele Manin

Restauro del monumento a Daniele Manin nel Piazzale Galileo

Monumento a Manfredo Fanti

Restauro del monumento a Manfredo Fanti in piazza S. Marco

Monumento a Ubaldino Peruzzi

Restauro del monumento in Piazza Indipendenza

Monumento a Nicola Demidoff

Restauro del monumento a Nicola Demidoff in piazza Demidoff

Mura Porte Torri

Porta Romana

Restauro della porta

Mura / Walls

tratto da Porta Romana a Piazza Tasso/from Porta Romana to Piazza Tasso

Arcone dei Lorena in Piazza della Libertà

Restauro dei paramenti lapidei /Restoration of the stone facings

Mura di Verzaia- Camminamento Santa Rosa Mura di Verzaia/Walls of Verzaia - Walking path Santa Rosa Walls of Verzaia

Mura San Miniato / The Walls of San Miniato

Interventi di restauro / restoration work

Interrati Torre della Zecca / Basements of the Torre della Zecca

riapertura collegamento Torre San Niccolò

Porta San Gallo / San Gallo Gate

Musei

Museo di S. Maria Novella – Chiostrino dei Morti

Restauro del Chiostrino dei Morti/Little Cloister of the Dead

Museo del Legato Carnielo

Completamento del restauro e valorizzazione del complesso/ Completion of the restoration and enhancement of the complex

Museo Stefano Bardini

Completamento della saletta delle conferenze/Completion of the conference room

Museo Stibbert – Loggetta Veneziana

Restauro della loggetta veneziana/Restoration of the Venetian Loggia

Museo Stibbert - Scuderie

Completamento delle scuderie al piano primo 1° lotto/Completion of the stables on the first floor, 1st lot

Museo di S.Maria Novella Chiostro Verde/Green Cloister

restauro dell'apparato decorativo lotto II/ Restoration of the decorative apparatus, lot II

Museo di S.Maria Novella - Chiostro dei Morti/Cloister of the Dead

Restauro di Gasparo Martellini raffigurante la Vergine col Bambino/Restoration of Gasparo Martellini depicting the Virgin and Child

Museo Novecento - Convento delle ex Leopoldine

Recupero dei locali di via Palazzuolo- seconda fase: incremento degli spazi di deposito del Museo 900/ Recovery of the areas in via Palazzuolo- second phase: increase of the storage spaces of the Museum 900

Museo Stibbert

Completamento delle scuderie al piano primo 2° lotto/ Completion of the stables on the first floor, 2st lot

Palazzi e Ville storici

Ex fattoria Lippi Rucellai in via Perfetti Ricasoli

Restauro e risanamento conservativo

Palazzo Corsini Suarez

Interventi di restauro

Palazzo Strozzi

Restauro delle coperture

Scuola Marescialli e Brigadieri dei Carabinieri /Marshals and Brigadier Carabineers school

Restauro e messa in sicurezza della facciata di Via della Scala/ Restoration and safeguarding of the facade of Via della Scala

Monastero Vallombrosiano di San Pancrazio (già Caserma Vannini)

Interventi di restauro I lotto

Torrino Santa Rosa

Riqualificazione area del resede del Torrino S.Rosa / Requalification Torrino

Palazzo Vecchio

Palazzo Vecchio - Cortile della Dogana

illuminazione del cortile della Dogana/Courtyard’s Lighting

Palazzo Vecchio Sala Rossa

Valorizzazione della Sala Rossa nel Quartiere del Governatore/ Valorisation of the Sala Rossa in the Governor’s Quarter

Palazzo Vecchio - Cortile di Michelozzo

 

 Nuova illuminazione/New lighting system

 

Palazzo Vecchio - terrazza di Saturno

Restauro soffitto ligneo nel quartiere degli Elementi/Restoration of the wooden ceiling in the Apartment of the Elements

Palazzo Vecchio - Restauro sedute salone de' Cinquecento

Restauro sedute del Salone/ Restoration of the seats of the Salon

Palazzo Vecchio Percorso museale

Valorizzazione del percorso museale/Enhancement of the museum itinerary

Palazzo Vecchio Cortile di Michelozzo

Realizzazione di sedute nel Cortile/ Realisation of the views of the courtyard

Palazzo Vecchio - Ambienti museali

Revisione conservativa degli elementi architettonici negli ambienti museali/ Conservative revision of the architectural elements in museum areas

Palazzo Vecchio Sala delle Carte Geografiche/The Hall of Geographical Maps or Wardrobe

Restauro Conservativo della Sala/ Conservative Restoration of the Hall

Palazzo Vecchio Via dei Leoni/ Lions’ street

Restauro Paramento Murario/ Masonry restoration

Palazzo Vecchio Sala d'Arme allestimento museografico/Arms Room, museum layout

Allestimento museografico per implementare la condizione d'uso pubblico dello spazio

Parchi e Giardini – Le Cascine

Monumento all'Indiano al Parco delle Cascine/ Monument to the Indian

Parco delle Cascine – Monumenti minori

Restauro dei monumenti minori/Restoration of the minor monuments

Casotti ex Giardino Tivoli

Restauro dei due Casotti di ingresso/ Restoration of the two entrance Sheds

Piazze e Ponti

Piazzale Michelangelo – Scalinata Via Crucis

Restauro e consolidamento della scalinata della via Crucis/Restoration and reinforcement of the Via Crucis staircase

Ponte S.Trinita

Restauro e risanamento lapideo, dissuasione vandali

Ponte S. Trinita

Intervento per videosorveglianza/ Video surveillance intervention

Piazza Mentana monumento ai Caduti

Restauro del monumento ai caduti di Mentana e Monterotondo/ Conservative restoration Monument to the Fallen in Mentana

Loggia del Grano

Scuole e impianti sportivi

Sferisterio - Parco delle Cascine

manutenzione straordinaria della facciata dell'impianto sportivo/Maintenance restoration of the facades of the Sphaeristerium sports facility.

Tabernacoli

Rassegna Stampa

Una selezione di articoli sui restauri recenti e sul progetto Florence I care.