Museo Stibbert – Loggetta Veneziana

Restauro della loggetta veneziana/Restoration of the Venetian Loggia

“L'architettura è la continuazione della natura nella sua attività
costruttiva”.
Karl Friedrich Schinkel

 

L’opera di Federigo Stibbert è stata tutta dedicata a raccogliere armi di ogni tempo e di ogni paese. Il Museo fu solennemente aperto il 27 aprile 1909, nella ricorrenza del cinquantesimo annuale della rivoluzione toscana.
The work of Frederick Stibbert was completely dedicated to collect weapons of all ages and countries. The Museum was solemnly opened on April 27th 1909, in the fiftieth year of the Tuscan revolution.

Valore dell’intervento/Value of intervention: € 580.000,00
Durata dei lavori/Time Line: 360 giorni/days

Tipologia dell’intervento: l’intervento consiste nel restauro della loggia veneziana posta all’interno del parco Stibbert, di fianco al museo. Pochi anni addietro crollò la balaustra in marmo che affacciava sul violone sottostante e il parco. Da allora la loggia è stata recintata perché rappresentava un pericolo per la pubblica incolumità. Oggi è in stato di forte degrado aggredita da piante e corrosa dagli agenti atmosferici. Il restauro si prefigge di riportare la Loggia ad uno stato di fruibilità con la ricostruzione della balaustra il restauro delle arcate in marmo e del pozzo, la pulizia del pavimento e quanto altro necessita.

Type of intervention: the intervention consists in the restoration of the Venetian Loggia placed inside the Stibbert park, next to the museum. A few years ago the marble balustrade that overlooked the avenue below and the park, fell down. Since then, the Loggia has been fenced off because it represented a danger to public safety. Today it is in a state of strong degradation, invaded by plants and oxidized by atmospheric agents. The restoration aims to bring the Lodge to a state of usability with the reconstruction of the balustrade, the restoration of the marble arches and the well, the floor cleaning and whatever else needed.


Attrattività:
discreta. Si trova al centro del Parco del Museo Stibbert nella parte più visibile a tutti i visitatori del museo e fruitori del parco. Il suo recupero rappresenterebbe il completamento dei restauri alle strutture volute dallo Stibbert per l’allestimento scenografico del parco stesso.
Attractiveness:
Fair. It is located in the centre of the Museum  park, in the most visible part to all museum visitors and users of the park. Its restoration would represent the fulfilment of F. Stibbert’s desire for a really scenographic park.

Notizie storico-artistiche: il grande parco all’inglese, similarmente al coevo Parco delle Cascine ospita alcuni curiosi monumenti, fontane e sculture. Si presenta come una intricata serie di vialetti che salgono e scendono nella boscaglia, con arredi e angoli di riposo e di visuale. La vegetazione ad alto fusto è rappresentata da piante come pini, lecci, ippocastani, tigli, su cui svettano splendidi cipressi, alcuni dei quali probabilmente risalgono a prima del restauro dello Stibbert.
Historical and artistic information: the great English-style park, similar to the coeval Parco delle Cascine houses some curious monuments, fountains and sculptures. It is an intricate series of walkways that go up and down in the woods, with furniture and corners for relaxing and viewing. The vegetation of tall trees is represented by plants such as pines, holm oaks, horse chestnuts, limes, over which stand out beautiful cypress trees, some of which probably dating back to before the restoration of Museo Stibbert .