Scuola Marescialli e Brigadieri dei Carabinieri /Marshals and Brigadier Carabineers school

Restauro e messa in sicurezza della facciata di Via della Scala/ Restoration and safeguarding of the facade of Via della Scala

«Gli scarti della città si offrono come osservatori privilegiati delle trasformazioni urbane latenti

che mutano in profondità le relazioni simboliche e materiali fra uomini e territorio

ma anche come rara occasione per riscoprire e rifondare le implicazioni etiche dell’abitare.»
Richard Sennet

 

La facciata fa parte del complesso monumentale che ospita la Scuola Marescialli e Brigadieri Carabinieri di Firenze, caserma “G. Mameli”, con accesso sia in piazza della Stazione (num. 7) sia in via della Scala. Sul fronte principale le finestre sono riquadrate da una cornice modanata in pietra forte ai piani primo, secondo e terzo, da una semplice cornice in marmo al piano terra e seminterrato; quelle del piano nobile presentano inoltre una decorazione a lacunari nell'intradosso dell'architrave ed una balaustra a pilastrini scanalati, sempre in pietra forte. Ai lati del corpo centrale dell'edificio, in corrispondenza dei portali di accesso, si trovano due bassorilievi in pietra forte raffiguranti figure femminili con armi e stemmi della città di Firenze e dell'Arma dei carabinieri.
The facade is part of the monumental complex which houses the Marshals and Brigadier Carabineers School in Florence, station “G. Mameli “ with access either at the Railway Station Square (n. 7) and in via della Scala. The main front windows are framed by a molded cornice in strong stone on first, second and third floor, and by a simple marble frame on the ground floor and basement. Those of the main floor are also decorated with a coffered soffit in the lintel and with a balustrade in fluted pilasters, still in strong stone. On either side of the main building, at the portals of access, there are two strong stone reliefs depicting female figures with weapons and coats of arms of the city of Florence and of the Carabineers.

Valore dell’intervento/Value of intervention: € 410.000,00
Durata dei lavori/Tine Line: 450 giorni/days

Tipologia dell’intervento: restauro della facciata con rifacimento di intonaci, carnici e modanature.
Type of intervention:restoration of the facade with remaking of plasters, frames and moldings.


Attrattività:elevata. L’immobile è posto nelle adiacenze di Piazza della Stazione , nella parte di centro storico con migliore visibilità e maggior transito.
Attractiveness: high. The property is located adjacent to Station Square, in the part of the center of town with better visibility and greater transit.

Notizie storico-artistiche: Il complesso occupa il sito trecentesco dell’ex monastero della Santissima Concezione e parte del complesso di Santa Maria Novella. L’edificio si compone infatti di due parti ben distinte: il nucleo più antico è rappresentato dal chiostro trecentesco, detto Chiostro Grande, appartenente al convento dei padri domenicani di Santa Maria Novella; la struttura più recente integra il monastero della Santissima Concezione, costruito nel tardo Cinquecento. Dopo vari interventi nel corso del 1800, nel 1939 con la realizzazione di Via S. Caterina da Siena e Piazza Stazione l’Amministrazione fiorentina decide di ristrutturare l’intero complesso nella forma attuale.
Historical and artistic information: the complex occupies the site of the former fourteenth-century monastery of the Holy Conception and the structure of Santa Maria Novella. The building is composed of two distinct parts: the oldest is the fourteenth-century cloister, called Chiostro Grande, belonging to the convent of the Dominican Fathers of Santa Maria Novella; the newer was built in the late sixteenth century and integrates the monastery of the Holy Conception. After several interventions during the XIX century, in 1939, with the construction of Via Santa Caterina da Siena and Station Square, the Florentine Administration decided to renovate the entire complex in its present form.